La sicurezza e la sua ombra

Nelle recenti elezioni amministrative uno dei temi centrali in tutti i programmi è stato sicuramente quello della sicurezza. È un tema forte, soprattutto per la destra. È un tema che per converso ha devastato la sinistra, anche quella radicale. Non se ne parla: è uno dei tanti tabù. Il voto popolare per la Brexit ha posto un analogo problema. Per non parlare degli attentati che avvengono ormai regolarmente.

Sulla questione interviene il libro: “La sicurezza e la sua ombra” di Fabrizio Battistelli, docente alla Sapienza e membro dell’Istituto ricerche per il disarmo (Iriad). Uno interno alla sinistra dunque.


L’autore inizia affermando che la sicurezza è diventata importante quando è meno ragionevole da un punto di vista storico. Sono i fatti che contano, si chiede l’autore, o la loro rappresentazione? Vari fattori esterni, tuttavia, sembrano mettere in pericolo la sicurezza ed il benessere raggiunto. Per altro verso, politici e mass-media hanno fatto diventare centrale il tema.